059 223436

Terapia dell'ATM

Che cosa sono i disturbi temporo-mandibolari?

L’articolazione temporo-mandibolare è una delle articolazioni più complesse del nostro corpo: collega la mandibola al cranio e permette di parlare, masticare, deglutire e compiere movimenti mimici. Quando sono presenti alterazioni a quel cuscinetto di connettivo (menisco)che è presente fra il collo della mandibola e la fossa in cui si inserisce e che ti consente, scivolando, di aprire e chiudere la bocca o disturbi delle funzioni dei muscoli masticatori siamo di fronte ai cosiddetti Disturbi Temporo Mandibolari (DTM).

Che sintomi può determinare un DTM?

  • dolore all'articolazione;
  • mal di testa;
  • mal d'orecchio;
  • alterazione della masticazione;
  • rumore nel muovere l'articolazione;
  • acufeni;
  • ovattamento auricolare;
  • vertigine;

Quali sono le cause?

Le cause dei disturbi all’articolazione temporo-mandibolare sono numerose: digrignamento e serramento dei denti, occlusione sbagliata della bocca, disturbi infiammaori come artrosi e artrite, situazioni fisiche e mentali molto stressanti.

In presenza di un alassità ligamentosa del corpo (frequentissima nelle donne) capita spesso che rimanendo a lunga a bocca aperta il legamento che trattiene il menisco si stiri ed il disco si dislochi in avanti.

Ne conseguono dolore, click articolare.
Per evitare i sovraccarico muscolari è bene non mangiare chewing gum, sbadigliare senza spalancare la bocca.

Cosa posso fare se rimango a bocca aperta o chiusa?

Rivolgiti immediatamente al tuo odontoiatra di fiducia che eseguirà un manovra apposita per riportare il tuo menisco in posizione.
Se rimani a bocca chiusa ti sarà prescritta una adeguata terapia farmacologica per decongestionare la muscolatura ed eliminare il dolore.

Che terapie si eseguono per i DTM?

- BITE: Se le problematiche sono ti tipo muscolare associate ad una parafunzione diurna o notturna (digrignamento, bruxismo, serramento..) spesso si realizza un bite notturno.

- FISIOTERAPIA A RADIOFREQUENZA: Nel caso esista una forte contrattura muscolare il paziente viene sottoposto a fisio-osteropaia dell’articolazione e ad una serie di sedute di radiofrequenza localizzata (metodo TECAR).

- BOTULINO: poche iniezioni di botulismo nella regione del massetere e dei temporali possono essere efficaci nel ridurre le forti contratture muscolari, riducendo anche l’utilizzo di farmaci.

- ORTODONZIA:Non ci sono ad oggi evidenze scientifiche che al terapia ortodontica sia efficace e predicibile nel risolvere problemi DTM associati a malocclusione.

Come riconosco che il mal di testa è legato ad un problema ATM?

Il dolore può essere di tipo diffuso alla testa ed al viso, si irradia dal collo e dal distretto cervicale alla mandibola o alla zona preauricolare. Nei casi più gravi si può aver difficoltà e/o apertura limitata della bocca, cefalea, vertigine, sensazioni di pienezza dell’orecchio.

Le più colpite sono le donne tra i 25 ed i 45 anni, con una prevalenza più che doppia rispetto agli uomini.

Le cause di tali disturbi sono estremamente varie comprendendo malattie sistemiche, traumi, abitudini viziate (postura scorretta, stringere, serrare o digrignare i denti), stati psicologici (stress, depressione, ansia) e un’alterata occlusione dentale.

A quali specialisti affidarsi?

In tutti questi caso la prima cosa da fare è chiedere una visita ad uno specialista in Ortognatodonzia (iscritti ASIO – Associazione Specialisti Italiani Ortodonzia), che ti faranno una visita e ti sapranno indicare la terapia più adatta, da quella farmacologica a quella chirurgica.
Spesso questi problemi si affrontano in team:
  • l’ortodontista: è il primo specialista in grado di diagnisticare disturbi temporo mandibolari ed istituire il corretto piano di rimedi al mal di testa, che deve prevedere il controllo immediato del dolore attraverso terapie farmacologiche ed occlusali. Inoltre è l’ortodontista che può anche intervenire, eliminato il dolore, con un trattamento ortodontico per stabilizzare l’occlusione che garantisca al contempo la miglior salute dentale possibile del paziente.
  • il fisioterapista: interviene nel trattamento provvedendo alla riabilitazione delle componenti muscolari dell’articolazione temporo-mandibolare.
  • lo psicologo: fornisce un importante aiuto per impostare strategie terapeutiche comportamentali e cure al mal di testa, di stress managment e trasmettere tecniche di coping per controllare lo stato di ansia o di depressione che spesso accompagna e sostiene queste sindromi.
//www.molinarismilelife.it/wp-content/uploads/2016/04/bite-occlusale-atm-2.jpg
//www.molinarismilelife.it/wp-content/uploads/2016/04/ATM.jpg