059 223436

Il Percorso Ortodontico

Le Fasi del Percorso Ortodontico

Il Percorso Diagnostico

L’ortodonzia è una branca della medicina e quindi prima di proporre una terapia è fondamentale la diagnosi.
La definizione di un piano di trattamento ortodontico richiede la raccolta di una documentazione completa che permetta di studiare il caso in modo accurato. Questo percorso si articola in 3 fasi
- Prima visita
Durante la prima visita ortodontica, la dott.ssa Camilla Molinari, dopo aver effettuato una mirata anamnesi, esamina attentamente la postura, il volto, le ossa, i denti ed i tessuti molli intraorali (lingua, labbra, guance, ecc.) del paziente ed ascolta le problematiche riferite dal paziente.

Se viene indentificata una malocclusione suscettibile di trattamento, verranno prescritti gli esami necessari per poter quantificare e classificare la malocclusione, che vengono valutati nel contesto del check-up ortodontico.
- Check-up ortodontico
Il Check-up ortodontico (o studio del caso) prevede la raccolta dei dati necessari per poter fare diagnosi ed impostare un corretto piano di trattamento. I dati raccolti e analizzati durante il check-up variano a seconda dell’età del paziente e della gravità del caso e possono comprendere:
  • radiografia panoramica delle arcate (ortopantomografia): fornisce indicazioni sulla presenza e sulla posizione dei denti permanenti, sulla loro direzione di crescita e grado di formazione e chiarisce i rapporti esistenti tra questi e gli eventuali denti decidui presenti in arcata;
  • teleradiografia del cranio in proiezione latero-laterale: permette lo studio dei rapporti reciproci sia dei denti che delle due arcate dentali e l’analisi di queste ultime con le basi ossee e delle basi ossee con il cranio. Sulla base della teleradiografia si esegue la cefalometria che consente l’esatta diagnosi delle maolocclusioni e lo studio della crescita della faccia;
  • modelli studio in gesso: forniscono l’immagine precisa della situazione iniziale nel paziente e permettono di eseguire misurazioni esatte dei denti e delle arcate dentarie e di stabilire con esattezza l’entità della malocclusione. I modelli serviranno poi, durante la cura, per controllare le varie tappe della correzione e, a cura ultimata, a definire il risultato ottenuto;
  • fotografie del volto e dei denti: forniscono informazioni sulle proporzioni del volto, del profilo e sulle caratteristiche delle arcate dentarie del paziente che aiutano a delinare un piano di trattamento con finalità non solo funzionali, ma anche estetiche.
Alcuni casi specifici che richiedono una diagnosi approfondita (gravi asimmetrie, denti inclusi, disfunzioni articolari) possono necessitare di altri esami radiografici come TAC, tomografia volumetrica “cone beam” (CBCT) , scintigrafia, risonanza magnetica.
- Piano di trattamento
La dott.ssa Camilla Molinari, dopo aver analizzato tutti gli esami richiesti allo studio del caso, incontra i genitori del piccolo paziente o il paziente stesso qualora maggiorenne o adulto. Durante un incontro di 30-45 minuti, verrà presentata digitalmente l’analisi effettuata sulle radiografie, sulle foto di viso e denti del paziente.
Saranno prospettati le diverse terapie, i differenti tipi di apparecchi, nonché i tempi ed i costi di ciascuna alternativa. Insieme il team composto da genitori, paziente, medico deciderà quale scelta terapeutica intraprendere.

Percorso di Mantenimento

Completata la terapia ortodonzia il paziente sarà inserito in un programma computerizzato di richiami per i controlli di igiene, di salute dei denti e della contenzione. Dobbiamo infatti assicurarci che i risultati ottenuti siano mantenuti nel tempo.